USTRA: aggiudicata la gestione di colonnine elettriche sulle aree di sosta autostradali

Berna, 07.03.2019 - La Confederazione sostiene la diffusione di stazioni di ricarica veloce per veicoli elettrici lungo le strade nazionali. In questo contesto l’Ufficio federale delle strade (USTRA) ha selezionato, fra le candidature pervenute entro dicembre 2018, i cinque aggiudicatari (quattro svizzeri e uno olandese) dell’appalto per la realizzazione di infrastrutture di ricarica su 100 aree di sosta. Ora si dovrà definire un calendario per l’attuazione e si installeranno gli allacciamenti elettrici, dopodiché gli appaltatori avranno a disposizione un anno per realizzare gli impianti in almeno cinque aree ciascuno.

Per favorire una rapida e capillare copertura del territorio, le autorizzazioni per la costruzione e gestione delle colonnine non vengono concesse per il singolo sito, ma sono suddivise in cinque pacchetti da 20 aree ciascuno e hanno durata trentennale. L’USTRA, dopo aver esaminato le offerte ricevute nel corso della procedura di gara, ha assegnato i cinque pacchetti alle seguenti società: GOttardo FASTcharge SA, Groupe e SA, Fastned B.V., Primeo Energie / Alpiq E-Mobility AG e SOCAR Energy Switzerland GmbH, salvo eventuali opposizioni o ricorsi degli altri candidati.

Nelle prossime settimane l’USTRA intavolerà i colloqui con le aziende per definire insieme uno scadenzario; in seguito saranno commissionati gli allacciamenti elettrici. Entro un anno dall’approntamento dell’infrastruttura elettrica i gestori dovranno aver dotato di colonnine elettriche cinque aree di sosta ciascuno, per portare a termine i lavori in tutti i 100 siti entro dieci anni al massimo.

I costi per la predisposizione di potenze elettriche adeguate in loco, stimati in media a circa mezzo milione di franchi per area di sosta, sono prefinanziati dall’USTRA e restituiti dai gestori mediante apposito canone.

Valorizzare la mobilità elettrica

L’auto elettrica, che vedrà probabilmente un aumento della quota di mercato negli anni a venire, contribuisce al raggiungimento degli obiettivi di politica energetica e climatica della Confederazione. Per incentivare questa tendenza, il Parlamento ha creato i presupposti necessari alla realizzazione di una rete efficiente di stazioni di ricarica lungo le strade nazionali: da inizio 2018 la legislazione annovera infatti fra gli impianti di rifornimento consentiti nelle aree di sosta anche le colonnine di ricarica di energia elettrica. Inoltre alla fine dello scorso anno la Confederazione, insieme a esponenti di Cantoni e città e rappresentanti dei rami dell’energia elettrica e della mobilità, ha firmato una roadmap per la promozione della mobilità elettrica.

Su queste premesse, l’11 settembre 2018 l’USTRA aveva avviato la procedura di gara per l’assegnazione delle 100 aree in questione; fra le otto offerte pervenute entro l’11 dicembre dello stesso anno, termine ultimo di partecipazione, cinque si sono aggiudicate l’appalto.

Aree di sosta e aree di servizio sulla rete delle strade nazionali

A differenza delle aree di sosta, dotate solitamente soltanto di toilette, panchine e qualche piccolo servizio di ristoro, le 59 aree di servizio sono provviste di ristoranti e negozi; in 24 di queste sono già installate stazioni di ricarica veloce. Le aree di servizio sono di proprietà cantonale, quelle di sosta appartengono invece alla Confederazione.


Indirizzo cui rivolgere domande

Servizio stampa USTRA, 058 464 14 91; media@astra.admin.ch



Pubblicato da

Ufficio federale delle strade USTRA
http://www.astra.admin.ch

https://www.astra.admin.ch/content/astra/it/home/documentazione/comunicati-stampa/anzeige-meldungen.msg-id-74223.html