Legge sulle ciclovie: varato il messaggio del Consiglio federale

Berna, 19.05.2021 - Nella seduta del 19 maggio 2021 il Consiglio federale ha adottato all’attenzione del Parlamento il messaggio concernente la nuova legge federale sulle vie ciclabili (legge sulle ciclovie), intesa a garantire percorsi migliori e più sicuri. Punti chiave del progetto: obbligo e principi generali di pianificazione, sostituzione di ciclovie soppresse, attività di informazione.

Approvando il decreto federale concernente le vie ciclabili, nell’autunno 2018 l’elettorato ha scelto di incaricare la Confederazione di sostenere i Cantoni in questo settore. L’obiettivo è realizzare una rete ciclabile efficiente e sicura che contribuisca a separare le correnti di traffico e a gestire meglio la mobilità, riducendo le interferenze tra auto, bici e pedoni e di conseguenza il rischio di incidenti.

Perno della nuova normativa è l’impegno da parte dei Cantoni di pianificare su base vincolante le reti ciclabili e darne attuazione concreta. La legge stabilisce inoltre una serie di obiettivi qualitativi (coerenza, percorribilità diretta, sicurezza, omogeneità, attrattività) espressi in principi generali di pianificazione, senza limitare il margine di azione dei Cantoni.

Per le reti da smantellare, in quanto non più sicure o interessanti, è richiesta la sostituzione totale o parziale, lasciando tuttavia ai Cantoni la facoltà di prevedere deroghe qualora considerino eccessivo questo onere generale.

La Confederazione ha l’incarico di informare il pubblico in merito all’importanza delle reti ciclabili e ad aspetti fondamentali per le attività di pianificazione, realizzazione e mantenimento. A tale scopo s’impegna a pubblicare tra l’altro geodati di base armonizzati sulla qualità e fruibilità delle infrastrutture ciclabili. Tali dati, che agevolano la pianificazione e il mantenimento delle reti ciclabili, rappresentano per Cantoni e Comuni un importante strumento attuativo, oltre a costituire il presupposto per fornire informazioni in tempo reale, una risorsa sempre più importante nell’ottica dei servizi di mobilità multimodale e della guida autonoma.

Il disegno di legge, pur ispirandosi alla legge federale sui percorsi pedonali ed i sentieri (LPS), che nel presente contesto viene rivista ove necessario, tiene conto delle esigenze specifiche della mobilità ciclistica.


Indirizzo cui rivolgere domande

Servizio stampa dell’Ufficio federale delle strade (USTRA); tel. +41 58 464 14 91; media@astra.admin.ch



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Ufficio federale delle strade USTRA
http://www.astra.admin.ch

Segreteria generale DATEC
https://www.uvek.admin.ch/uvek/it/home.html

https://www.astra.admin.ch/content/astra/it/home/documentazione/comunicati-stampa/anzeige-meldungen.msg-id-83564.html