Adeguamento di ordinanze nel settore della circolazione stradale

Berna, 17.01.2018 - Il Consiglio federale intende allineare i requisiti dei veicoli stradali ai nuovi standard di sicurezza e ambientali dell’Unione europea (UE), fra cui le prescrizioni in materia di costruzione ed equipaggiamento dei trattori e nuove disposizioni sui tachigrafi. Propone inoltre di eliminare l’obbligo di presentare agli Uffici della circolazione stradale i veicoli nuovi omologati UE. La procedura di consultazione sulle relative revisioni di ordinanze è stata avviata il 17 gennaio 2018.

Le modifiche proposte puntano a semplificare le procedure di immatricolazione nonché a migliorare e uniformare agli standard europei la sicurezza e le norme di tutela ambientale dei veicoli stradali. L’UE ha aggiornato i requisiti tecnici per i veicoli agricoli e forestali, inasprendo in particolare le disposizioni relative ai sistemi di frenatura, che risultano così divergenti dalle prescrizioni in materia di costruzione ed equipaggiamento vigenti in Svizzera. Per garantire anche in futuro la compatibilità tra i mezzi svizzeri già in circolazione e i veicoli UE nonché il loro funzionamento sicuro, è necessario armonizzare gli impianti di frenatura e i ganci di traino. In aggiunta il Consiglio federale propone di aumentare la lunghezza consentita delle apparecchiature di lavoro anteriori. Sono inoltre previste semplificazioni per i mezzi antincendio e della protezione civile e per i rimorchi di circensi e baracconisti, che verrebbero classificati come veicoli di lavoro (targa blu), usufruendo così di scadenze di revisione più estese.

Le prescrizioni sui gas di scarico per macchine di lavoro, trattori e determinati veicoli con velocità massima limitata saranno estese alla nuova e più severa classe di emissione V dell’UE, con valori limite di rigidità analoga a quella della norma Euro VI per i mezzi pesanti.

Procedura semplificata per i veicoli nuovi omologati UE

La revisione in esame intende introdurre inoltre la possibilità di immatricolare veicoli nuovi e quasi nuovi (fino a un anno di età e con meno di 2000 km) omologati UE presentando il certificato di conformità europeo (CoC), senza bisogno di farli esaminare dal competente Ufficio cantonale della circolazione stradale.

Allineamento delle disposizioni sui tachigrafi

I tachigrafi servono a verificare il rispetto delle ore di lavoro e di riposo degli autisti professionisti. I dispositivi di nuova generazione UE sono collegati al sistema satellitare globale e comunicano con sistemi di trasporto intelligenti. La polizia avrà la possibilità di consultare, tramite collegamento radio, determinati dati per i controlli su strada. Si propone di introdurre i nuovi dispositivi in Svizzera in concomitanza con l’UE, per consentire agli autotrasportatori elvetici un accesso al mercato europeo per quanto possibile privo di ostacoli.

Di notte solo luci blu

Durante gli interventi urgenti notturni, i mezzi di soccorso dovranno utilizzare soltanto le luci blu, limitando l’uso degli avvisatori acustici a suoni alterni ai casi di deroghe importanti alle norme della circolazione e di richiesta del passaggio con precedenza. Il principio, attualmente sancito in una scheda informativa e ora trasposto a livello di ordinanza, intende tutelare la quiete pubblica.

La procedura di consultazione sulle modifiche di ordinanza durerà dal 17 gennaio al 25 aprile 2018.


Indirizzo cui rivolgere domande

Servizio stampa dell’Ufficio federale delle strade
+41 58 464 14 91



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Segreteria generale DATEC
https://www.uvek.admin.ch/uvek/it/home.html

Ufficio federale delle strade USTRA
http://www.astra.admin.ch

https://www.astra.admin.ch/content/astra/it/home/documentazione/comunicati-stampa/anzeige-meldungen.msg-id-69494.html