Strade nazionali efficienti e in buono stato

FOSTRA - Investimenti in tutta la Svizzera
FOSTRA - Investimenti in tutta la Svizzera

Per conservare l’efficienza dell’infrastruttura di trasporto, occorrono interventi di potenziamento mirati che, analogamente a quanto avviene per le ferrovie, saranno definiti e gradualmente realizzati nel quadro del Programma di sviluppo strategico delle strade nazionali (PROSTRA). Coordinandosi con i programmi delle ferrovie e i progetti infrastrutturali per gli agglomerati, il Consiglio federale presenterà ogni quattro anni al Parlamento un messaggio con cui proporrà una fase di potenziamento, richiedendo  contemporaneamente il corrispondente credito d’impegno. Esprimendosi sui progetti, le loro priorità e sul finanziamento, sarà quindi l’organo legislativo a stabilire ogni quattro anni le nuove opere da realizzare. La fase di realizzazione 2030 prevede progetti volti a eliminare i problemi di capacità delle strade nazionali per un ammontare di 6,5 miliardi di franchi.

Accanto alle misure di potenziamento vengono erogati annualmente circa 2,2 miliardi di franchi per esercizio, manutenzione e adeguamento, che includono fra l’altro i correttivi per la gestione del traffico e un migliore utilizzo delle capacità esistenti.

Acquisizione di strade cantonali dal 2020

Il progetto FOSTRA prevede altresì l’acquisizione di circa 400 chilometri di strade cantonali nella rete nazionale. La rete autostradale esistente, quasi completata, è stata stabilita a norma di legge nel 1960 con il decreto concernente la rete delle strade nazionali (NEB): da allora non sono state apportate che modifiche marginali, sebbene la popolazione nel frattempo sia cresciuta da 5,4 a 8 milioni di persone e il traffico stradale sia quintuplicato. Per fare fronte alle nuove esigenze il Parlamento ha deciso di accogliere nella rete circa 400 chilometri di tratti cantonali, in modo da ottimizzare i collegamenti fra la rete stessa e città di media grandezza, agglomerati, regioni montane e aree rurali. I Cantoni contribuiscono versando ogni anno 60 milioni di franchi per l’esercizio e la manutenzione.

Fra i nuovi tratti acquisiti vi sono Berna-Bienne, Bellinzona-Locarno, Spiez-Kandersteg e Gampel-Goppenstein (le strade che portano al treno navetta del Lötschberg), la strada del passo del Giulio e il raccordo dell’Hirzel.

Ulteriori informazioni