Manipolazioni dati sui gas di scarico: stop al divieto di immatricolazione per i veicoli commerciali VW

Berna, 20.10.2015 - L’Ufficio federale delle strade (USTRA) abroga con effetto immediato il divieto di immatricolazione per i veicoli commerciali del gruppo Volkswagen non coinvolti nelle manipolazioni sulle emissioni. Aggiornate le Istruzioni inviate agli Uffici della circolazione.

In base alle indagini effettuate, la Motorizzazione civile tedesca conferma che le manipolazioni non hanno riguardato i veicoli commerciali diesel «T5», «T6», «Amarok» e «Crafter» e vari modelli Audi, Seat, Skoda e Volkswagen con motori diesel più recenti. Il divieto è pertanto abrogato con effetto immediato. Gli Uffici della circolazione sono stati avvisati.

Salvo ulteriori modifiche in presenza di successivi elementi accertati, il divieto resta in vigore per gli altri modelli del gruppo dei marchi Audi, Seat, Skoda e Volkswagen fabbricati dal 2009 al 2014 (versioni EURO 5) e dotati di motori diesel 1.2 TDI, 1.6 TDI e 2.0 TDI.

 

Non sono interessate dal provvedimento le auto già immatricolate in Svizzera, che possono continuare a circolare o essere commercializzate sul mercato dell'usato: i proprietari sono comunque rintracciabili, in vista di eventuali campagne di richiamo, tramite i dati a disposizione di USTRA e servizi della circolazione. 

 

 


Indirizzo cui rivolgere domande

Servizio stampa dell'USTRA 058 464 14 91



Pubblicato da

Ufficio federale delle strade USTRA
http://www.astra.admin.ch

https://www.astra.admin.ch/content/astra/it/home/documentazione/comunicati-stampa/anzeige-meldungen.msg-id-59154.html