Inizio zona contenuto

Inizio navigatore

briciola di pane (breadcrumb trail)

Fine navigatore



Rilevazione della velocità media su tratti stradali: avviata la fase operativa nella galleria di Arisdorf

Berna, 11.01.2011 - Il sistema di controllo della velocità media su tratti stradali (tutor) nella galleria di Arisdorf (A2) – installato e sottoposto a numerosi test nel corso degli ultimi sei mesi – ha ottenuto l’autorizzazione dei servizi preposti ed entrerà definitivamente in funzione il prossimo 13 gennaio. Questo dispositivo, il primo del genere su suolo elvetico, potrà essere impiegato dalle forze di polizia per attestare i superamenti dei limiti di velocità.

Dopo una fase di preparazione e test durata circa sei mesi, a partire dal prossimo 13 gennaio nella galleria di Arisdorf (A2, Cantone di Basilea Campagna) entrerà in funzione un nuovo dispositivo che consentirà di controllare il rispetto dei limiti di velocità sul tratto interessato. In seguito ai risultati positivi degli ampi e rigorosi test cui era stato sottoposto gli scorsi mesi, il sistema è stato approvato dall’Ufficio federale di metrologia (METAS) e può pertanto essere impiegato dalle forze di polizia per rilevare i superamenti dei limiti di velocità.

Diversamente dai radar tradizionali, i tutor non misurano la velocità in un determinato punto, ma ne calcolano la media su una data distanza. Questo sistema dovrebbe incentivare tutti i veicoli a rispettare i limiti di velocità prescritti sull’intero tratto controllato, migliorando così sia la fluidità del traffico che la sicurezza sulla strada. Inoltre, i tutor sono in grado di  distinguere le varie categorie di veicoli (automobili, autobus, autocarri, veicoli con rimorchio) e di stabilire, a seconda del caso, la velocità massima ammessa. 

Il dispositivo nella galleria di Arisdorf è associato inoltre a pannelli dinamici di segnalazione della velocità che si attivano automaticamente quando la velocità massima ammessa viene ridotta a 80 km/h, ad esempio in presenza di cantieri o a causa della chiusura di una canna. La fase operativa, che prende avvio il 13 gennaio, sarà oggetto di  una valutazione scientifica i cui risultati saranno pubblicati presumibilmente nel corso dell’autunno 2011.  

L’USTRA testa il sistema per il controllo (o rilevazione) della velocità media su tratti stradali - meglio conosciuto con il nome di tutor - in due postazioni fisse (sulla A2 nella galleria di Arisdorf e, dalla prossima primavera, sulla A9 nel Cantone di Vaud) nonché tramite un dispositivo portatile (anche dalla prossima primavera). Le ubicazioni e le date d’inizio di questi controlli saranno comunicate dall’USTRA anticipatamente. Le esperienze positive fatte, ad esempio, in Italia, Austria e Olanda, hanno spinto l’USTRA a verificare se questo sistema si addice anche alla realtà svizzera. All’estero, il nuovo dispositivo ha consentito quasi di dimezzare il numero di incidenti con decessi e feriti gravi e, in molti casi, di migliorare la fluidità del traffico, anche grazie alla scomparsa delle frenate improvvise prima dei radar fissi. Parallelamente sono diminuite anche le contravvenzioni ai limiti di velocità rilevate. 

Per ulteriori informazioni:

Servizio stampa dell'Ufficio federale delle strade, tel. 031 324 14 91

Pubblicato da

Ufficio federale delle strade USTRA
Internet: http://www.astra.admin.ch